Crea sito

Il controllo da parte dell'Autorità Giudiziaria - Associazione Ornitologi Varesini

Associazione Ornitologi Varesini
Vai ai contenuti

Menu principale:

Il controllo da parte dell'Autorità Giudiziaria

Documentarsi


COME COMPORTARSI IN CASO DI CONTROLLO

1. Chiunque si presenti può entrare solo con mandato di perquisizione rilasciato dalla Procura della Repubblica (rilasciato solo in rarissimi casi) o in flagranza di reato, ma prima di far entrare contattare i Carabinieri e far verificare se i documenti sono validi. Il mandato deve essere intestato alla persona da controllare e deve riportare chi è autorizzato all’ingresso. Nessun altro va autorizzato ad entrare nella proprietà privata. Nel caso in cui, gli autorizzati alla perquisizione siano dei volontari con nomina di ausiliare di P.G. (verificabile dal tesserino), chiedere ai Carabinieri di presenziare alla perquisizione e farlo verbalizzare.
2.
Possibilmente avvalersi della presenza di un legale ed avendone la possibilità anche di un veterinario che certifichi lo stato dei soggetti (condizioni di salute, diamentro degli anelli, ecc.) in alternativa chiamare un amico (non parente) come testimone e verbalizzare la sua presenza.
3.
Nessuno può girare nella proprietà senza essere accompagnato dal controllato.
4.
L’eventuale ipotesi di reato va chiaramente indicata sul verbale, motivazione chiara del sequestro.
5.
Se c’è sequestro di soggetti far riportare sul verbale la specie (anche nome latino), eventualmente se mutati (indicare la  mutazione), i dati completi dell’anello (Rna, n°, anno, diametro) dove sono dichiarati e la provenienza.
6.
Verbalizzare se non vengono applicate tutte le leggi, specialmente l’art. 17 della legge 157/1992 e di conseguenza le Leggi Regionali.
7.
Non far portar via uccelli eventualmente sequestrati, chiedere di esserne nominato custode, avendo struttura e capacità, per evitare stress con possibile morte soggetti. Se viene rifiutato mettere a verbale con motivazione rifiuto.
8.
Non possono essere liberati uccellì seduta stante verbalizzare dissenso specificando che è deleterio per uccelli, con quasi certa morte essendo nati in cattività, è lesivo per il diritto alla difesa e subiamo un danno patrimoniale ed affettivo.
9.
Nessuno può mettere fretta, prima di firmare prendersi tutto il tempo necessario per leggere molto attentamente e controllare che tutto quello che abbiamo richiesto di verbalizzare sia stato scritto.
10.
Qualora non volessoro verbalizzare le nostre controdeduzioni contattare i Carabinieri o la Guardia Forestale.

11. Per ulteriori chiarimenti rivolgersi in sede al giovedi sera.

Per ulteriori approfondimenti clicca qui.

 
Tutti i diritti riservati.
Torna ai contenuti | Torna al menu